Valutazione rischio rumore, la nuova guida Inail

Valutazione rischio rumore, ecco la nuova guida Inail con tutte le indicazioni e gli aspetti relativi alla sua prevenzione e riduzione

L’esposizione al rumore in ambiente lavorativo è una tra le principali cause di malattie professionali: nell’ultimo triennio, oltre il 70% delle malattie professionali è riconducibile all’esposizione ad agenti fisici. Il d.lgs. 81/2008 (testo unico sulla sicurezza) definisce le condizioni minime di sicurezza e salute da tenere per i lavoratori esposti ai rischi connessi all’esposizione al rumore durante le attività lavorative. In nessun caso i lavoratori devono essere esposti a valori superiori ai valori limite di esposizione. Al fine di migliorare la prevenzione delle conseguenze dovute al rischio rumore, l’Inail ha pubblicato la nuova guida dal titolo “La valutazione del rischio rumore”, rivolta ai datori di lavoro, agli RSPP (Responsabili del Servizio Prevenzione e Protezione), ai lavoratori e più in generale a tutte le figure impegnate nel settore della sicurezza. Il documento contiene una serie di utili informazioni, valido supporto metodologico ed operativo per gli adempimenti previsti dal testo unico sulla sicurezza per l’eliminazione o la riduzione del rischio rumore. Il documento, inoltre, tratta i seguenti argomenti :

  • strategie di misura del rumore
  • calcolo delle incertezze di misura
  • dispositivi di protezione individuale (DPI) uditivi
  • indicazioni sulla valutazione del rischio, mediante riferimento a casi studio
  • metodologie ed interventi per ridurre il rumore